Neuroscienza: la memoria olfattiva

Autore: Redazione Data: 11 Ottobre '22 Categoria: Mondo Profumo

L’osservazione più importante fatta dai neuroscienziati in merito alla sensorialità, è che il cervello lavora con processi sia consci che inconsci. Una delle spiegazioni più comuni per i processi inconsci è che “non possiamo pensare a come pensiamo, perché non siamo consapevoli dei pensieri a cui pensiamo”. Questo perché la maggior parte del lavoro svolto dal cervello umano si svolge nei processi inconsci ossia al di là della coscienza umana.

L’olfatto e l’apparato olfattivo

Permettono a ciascuno di noi di sperimentare profumi, che sono strettamente legati alle emozioni delle persone e alla parte inconscia di noi. 

Grazie ai recettori olfattivi nelle narici il profumo che viene inalato può essere inoltrato al centro olfattivo nel cervello: è allora che percepiamo un profumo come piacevole o sgradevole e che può influenzare un individuo a livello emotivo.

Un essere umano ha circa dieci milioni di recettori nel naso, certamente molti meno di un cane, che ne ha circa duecento milioni, ma i profumi possono creare ricordi duraturi anche negli esseri umani, motivo per cui un odore dell’infanzia può riaffiorare nell’età adulta.

L’olfatto è stimolato inconsciamente dalle fragranze e influenza l’umore di una persona sia in direzione positiva che negativa, dimostrando la capacità dei profumi di contribuire a un’esperienza sensoriale. Inoltre, si ritiene che la funzione dell’olfatto e le proprietà degli odori influenzino direttamente le associazioni e i ricordi di un individuo, come risultato delle reazioni della vita emotiva. Pertanto, è possibile che un individuo ricordi i profumi e riviva una fragranza dell’infanzia anche a distanza di molto tempo.

La nascita dell’olfatto

L’olfatto è il senso che si sviluppa prima in una persona, anche prima della nascita; e dopo dodici settimane, l’olfatto è perfettamente funzionante in un nascituro nel grembo materno. 

Ciò significa che durante la fase fetale un individuo può sperimentare diversi profumi che interagiscono quando la madre mangia. Questo contribuisce all’esperienza delle sostanze chimiche aromatiche. Il primo sviluppo dell’olfatto può essere paragonato al senso della vista, che si sviluppa più lentamente dopo la nascita. 

L’olfatto e le funzioni della memoria

L’olfatto umano è il senso più strettamente legato alla parte del cervello in cui si trovano le funzioni della memoria.

Rispetto ad altri stimoli sensoriali, come il design, il colore o la consistenza, i profumi hanno una capacità speciale di innescare le nostre emozioni, possono riempire una persona di gioia o di rabbia e suscitare una reazione così profonda da far scendere lacrime all’improvviso in maniera inconscia. I profumi, quindi, possono suscitare forti ricordi delle esperienze passate di un individuo, perché ogni persona può associarli a eventi della vita felici o infelici.

I ricordi evocati dai profumi

Come stimoli sensoriali, sono considerati più vivi e riportano l’individuo al tempo e al luogo originario rispetto ai ricordi risvegliati dagli altri stimoli sensoriali.

Ma allo stesso tempo, l’individuo assocerebbe anche il profumo all’evento o alla situazione reale in cui si trovava al momento dell’esperienza del profumo. È evidente dalla ricerca che gli stimoli olfattivi tendono a evocare ricordi di natura più emotiva rispetto ai ricordi evocati da stimoli verbali, visivi, uditivi o tattili.

L’esperienza di Ephèmera

Come abbiamo visto, l’olfatto contribuisce alla nostra esperienza dell’ambiente e influisce sul nostro umore, sulle emozioni e sulla memoria. Il profumo è uno strumento incredibilmente potente quando si tratta di branding e comunicazione. Ti permette di raggiungere il cuore dei tuoi clienti senza nemmeno dire una parola. Con il profumo, puoi aiutare i tuoi clienti a ricordare ricordi positivi, evocare determinati sogni e associare il tuo prodotto o servizio a concetti positivi.

Vuoi progettare una fragranza su misura per il tuo brand?

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

7 Settembre ’23Mondo Profumo
11 Aprile ’23Mondo Profumo
17 Febbraio ’23Mondo Profumo
15 Febbraio ’23Marketing & Comunicazione
11 Ottobre ’22Mondo Profumo
14 Giugno ’22Marketing & Comunicazione