Il marketing dell’intangibile, sensoriale e narrativo

Autore: Redazione Data: 14 Giugno '22 Categoria: Marketing & Comunicazione

Sono sempre più numerose le imprese che puntano a un percorso aziendale che afferma la supremazia di emozioni e narrazioni nel nuovo paradigma della relazione con il consumatore. Il marketing di ultima generazione utilizza lo storytelling e crede nel capitale narrativo come fonte fondamentale di innovazione e di reddito nel medio-lungo periodo. Utilizza suoni, odori, profumi, colori e sapori, nella costruzione di innovative architetture olfattive e identità sensoriali di spazi, prodotti, aziende, territori e brand. Il marketing dell’intangibile si basa appunto su messaggi emozionali, con una forte narrazione, invisibili agli occhi ma estremamente profondi e dedicati al consumatore postmoderno.

Lo storytelling fa parte del capitale narrativo di un’azienda

e l’uso dei cinque sensi rinforza efficacemente la narrazione intorno al brand, alla location e all’identità aziendale. Il capitale immateriale è la leva su cui focalizzarsi per far sentire il cliente amato e regalargli un’esperienza unica, autentica e memorabile.

Ogni società è il prodotto delle sue grandi storie, delle sue narrazioni fondative, dei suoi racconti di invenzione e d’innovazione, di impegno e di coraggio, della descrizione della propria identità e della ragione per la quale è nata ed è stata creata, dei suoi obiettivi, delle ispirazioni, delle storie creative che hanno generato il brand. Queste narrazioni, che sono di fatto una forma di capitale narrativo, sono importantissime, perché generano il destino, forniscono un senso di scopo e di direzione, ricordano le sfide del passato e quelle del futuro.

Fare storytelling significa in primo luogo creare rappresentazioni testuali, visive, sonore percettive e nel caso di un progetto di branding olfattivo, olfattive che un Brand e un prodotto o un servizio o una persona possono creare per emozionare e relazionarsi meglio con un pubblico. Serve per delimitare la nostra identità, per essere ricordati, per trovare connessioni relazionali e generare appartenenza, per coinvolgere ed emozionare in modo profondo.

Le aziende vogliono essere autentiche

Perché sanno che un pubblico si emoziona solo se entra in risonanza emotiva con loro. Non solo lo storytelling ma anche i cinque sensi aiutano nel creare brand experience individuali e personali. Che cosa ha generato un interesse crescente verso i cinque sensi e come possiamo spiegare questa accelerazione? 

Ricercatori come Pine e Gilmore (1999) affermano che stiamo attualmente attraversando una transizione da un’economia dei servizi a un’economia dell’esperienza, in cui le esperienze sono considerate i più importanti fattori di creazione di valore in futuro.

Il ruolo dei cinque sensi

Coinvolgendo i cinque sensi – vista, udito, olfatto, tatto e gusto – si crea un’esperienza individuale e personale di un marchio a un livello emotivo più profondo, in cui lo stile di vita dell’individuo, le caratteristiche personali e il contesto sociale sono fattori chiave.

A differenza delle teorie del mass and relationship marketing, il marketing sensoriale si focalizza sullo sviluppo di una supreme sensory experience. Alcune ricerche scientifiche e di marketing evidenziano proprio come le aziende possono utilizzare la sensorialità umana nelle attività di marketing management. Questo è sicuramente un passo in avanti verso il costruire una relazione con le singole persone e non con la massa, rispondendo così alla crescente domanda di individualizzazione. Queste ricerche molto recenti dimostrano come i brand possono usare i cinque sensi nel marketing per essere più vicini ai propri clienti. 

Appunto il marketing sensoriale stimola i cinque sensi dei consumatori per influire sul loro stato d’animo, sulla fidelizzazione, e per sviluppare un rapporto più profondo ed emotivo con loro. 

L’olfatto e l’udito: sensi straordinari

Un odore o un profumo è nascosto, invisibile ai nostri occhi ma sempre presente nel quotidiano, ci inebria, ci emoziona, ci riporta indietro nel passato attraverso la memoria olfattiva, ci regala nuovamente emozioni rimaste nell’inconscio, ci fa ricordare istanti di vita vissuta, persone, cose, eventi.

Il marketing dell’intangibile

Racchiude tutte quelle attività e prodotti che vanno a stimolare i cinque sensi e che trasmettono piaceri, sensazioni, emozioni che sono totalmente invisibili agli occhi ma che riescono a generare autenticità e messaggi che vanno dritti al cuore delle persone. Una storia, una sensazione, una percezione, un piacere invisibile carico di storytelling.

L’esperienza di Ephèmera

Il marketing dell’intangibile, sensoriale e narrativo fa parte del nostro core business. Oltre ad aiutarti a individuare l’identità olfattiva che parli del tuo progetto imprenditoriale, ci occupiamo di ampliare il valore del tuo branding attraverso attività di storytelling e di coinvolgere il tuo cliente attraverso la creazione di scenografie o eventi multisensoriali, in linea con i tuoi ambienti e con i tuoi obiettivi di branding.

Vuoi progettare una fragranza su misura per il tuo brand?

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

7 Settembre ’23Mondo Profumo
11 Aprile ’23Mondo Profumo
17 Febbraio ’23Mondo Profumo
11 Ottobre ’22Mondo Profumo